Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage Geopolitica del terrore L'Italia non ha nessun debito Pubblico Perchè non scoppia la rivoluzione Il Conte Chi sono Fuori misura Il boscaiolo La natura prende la rivincita Il gufo Il fungo Il buono e il cattivo Le mie immagini I miei video Mauro Biglino Rocco Papaleo Francesco Buzzurro - Manha de carnaval Buzzurro - All of me Buzzurro - Tico Tico Martin Luter King La mia musica Diana Krall Contatti Frase 

La natura prende la rivincita

La natura prende la rivincita

La natura prende la rivincita - (Clicca sul pulsante play per ascoltare la favola)Un giorno, non importa quando (diciamo) a ridosso di natale. Un grande urlo si levò, la gente correva come impazzita, era il mare che si prendeva la rivincita sull’uomo, che fino a quel giorno (quel triste giorno) l’aveva sfruttato in tutti i modi, usandolo sia come pattumiera, come frigorifero da cui prendere il cibo, etc. La gente correva per sfuggire alle onde, gigantesche, che si scagliavano arrabbiate sulla spiaggia. Nella loro violenza, le onde, non facevano distinzione tra ricchi e poveri (non valeva avere il conto in banca gonfio, si moriva lo stesso!). Non serviva correre forsennatamente, le onde lambivano le vite come la lingua di un drago potrebbe leccare delle briciole. Al terrore fece seguito un silenzio di morte! Fortuna volle che vennero i cavalieri, gentili, che dagli altri paesi portarono l’occorrente che il mare aveva rubato. In un secondo momento vennero le polemiche, col senno del poi vennero a galla (visto che si parla di mare questa parola è adatta!). Alcuni dicono che si poteva prevedere, altri che addirittura l’avevano previsto e avvertito ma la sostanza sono quelle vite rubate e che la natura si è presa, crudelmente, la rivincita.Ci pensi l’uomo prima di combinare disastri!



Carlo Sileo

Impegno - Volontariato - Pace

www.sileo.it"